INPS: GESTIONE SEPARATA O GESTIONE COMMERCIANTI?

Per discutere di lavoro, contratti, contributi e previdenza.
Rispondi
micpas
Matricola
Matricola
Messaggi: 1
Iscritto il: 22/11/2020, 0:18

INPS: GESTIONE SEPARATA O GESTIONE COMMERCIANTI?

Messaggio da micpas » 22/11/2020, 0:20

Gentili esperti,
necessito di chiarimenti in riferimento al seguente quesito che neppure il commercialista al quale solitamente faccio riferimento ha saputo rispondermi con certezza, consigliandomi di rivolgermi ad un consulente del lavoro.
A far data dal 01/01/2021 implementerò la mia partita iva, già attiva per servizi di contabilità, consulenza, etc, per gestire anche agenzia disbrigo pratiche amministrative-burocratiche e pratiche auto ma non riesco a capire, con tale attività aggiuntiva, a quale gestione INPS (separata o commercianti) sarò soggetto a iscrivermi? Dovrò mica sopperire a doppia contribuzione INPS? Premetto che adesso sono iscritto alla gestione separata e per il mio fatturato mi trovo bene e vorrei evitare di passare alla gestione INPS commercianti.
Il commercialista a cui faccio solitamente riferimento, pur non esprimendomi certezza, per permettermi di restare iscritto alla gestione separata, mi ha indicato di utilizzare per il disbrigo pratiche il seguente codice ateco: 74.90.99 “ALTRE ATTIVITÀ PROFESSIONALI NCA”
Con questo codice ateco sarebbe ugualmente possibile svolgere l'attività di agenzia disbrigo pratiche e chiedere licenza al comune ai sensi del TULPS?
Volevo chiedere inoltre se il CODICE ATECO 69.20.12 “SERVIZI FORNITI DA RAGIONIERI E PERITI COMMERCIALI” - come sostiene il commercialista - posso utilizzarlo anch'io che sono diplomato in ragioneria oppure possono utilizzarlo esclusivamente i ragionieri iscritti all'albo?
Restando in attesa di Vs gentile risposta, porgo distinti saluti.
Rispondi