Entrare nelle Big four, consigli ad un neolaureato

Per revisori
Rispondi
SimonBru
Matricola
Matricola
Messaggi: 3
Iscritto il: 12/05/2019, 19:14

Entrare nelle Big four, consigli ad un neolaureato

Messaggio da SimonBru » 12/05/2019, 19:31

Buongiorno,
sono un ragazzo di 24 anni, di Roma, laureato in Economia alla Sapienza con 110/110 e lode, da luglio 2018 a gennaio 2019 ho svolto un tirocinio curriculare presso un intermediario finanziario non bancario, a fine gennaio ho conseguito la laurea magistrale e l'azienda mi ha offerto un contratto di apprendistato che ho accettato. La mia volontà è quella di entrare in una delle Big four, o in revisione contabile o in una linea di consulenza inerente alla finanza d'azienda (da quel che ho capito e visto è più "facile" entrare subito in revisione piuttosto che consulenza). Avrei una serie di domande da porre e vi sarei grato se mi offriste la vostra opinione:

1. Da febbraio sto inviando candidature per posizioni che mi interessano, tuttavia ho ricevuto la chiamata per un colloquio solamente per una posizione. Pur avendo ricevuto subito un feedback positivo, alla fine ho rifiutato perchè il progetto lo reputavo poco formativo e non conforme ad i miei interessi (non avrei avuto a che fare con i bilanci, con processi aziendali ecc... dovevo fare controllo di gestione verificando come alcuni enti rendicontavano dei fondi pubblici). Mi chiedevo, qual è il periodo dell'anno in cui iniziano a chiamare per i colloqui? 1 contatto in 3 mesi mi sembra pochino, magari non è il periodo giusto.

2. Un profilo come il mio, secondo voi, è in linea con quello che ricercano attualmente? Mi spiego meglio, principalmente sto inviando richiesta per posizioni a Roma ( che non sono poche, per numero probabilmente è seconda solo a Milano ), tuttavia ho paura che avendo già un contratto di apprendistato siano meno propensi a contattarmi (ovviamente non accetterei uno stage, ma accetterei un ulteriore apprendistato). Secondo voi avere già un lavoro con contratto di apprendista può essere un limite per una risorsa che entrerebbe come Junior?

3. Il mio progetto di carriera è il seguente: fare 2-3 anni in revisione che a detta di molti ti offre le basi indispensabili per ogni service line ( l'ho sentito da più partner delle big four, magari si riferivano a soft skills e non a competenze tecniche, non so...), proseguire altri 3-5 anni in una service line di consulenza magari in M&A o altro ( che comunque ho visto che tra i requisiti richiedono almeno 2-3 anni di esperienza in revisione ), ed infine andare in un'altra azienda. A livello retributivo, dopo questo percorso, il mio target è di circa 40k. Secondo voi è un percorso credibile oppure ci sono cose che non ho considerato ed avete altri consigli?

Grazie a tutti
Tomax89
Abituale
Abituale
Messaggi: 31
Iscritto il: 27/08/2014, 16:51

Re: Entrare nelle Big four, consigli ad un neolaureato

Messaggio da Tomax89 » 16/05/2019, 15:57

assolutamente si ma ti consiglierei di rivedere un po al rialzo le tue aspettative!

io dopo 2 anni e mezzo di revisione sono uscito con un 36k più bonus in una delle 5 più grandi aziende italiane....
nel senso dopo che ti spari 3 anni di rvisione e 5 di consulenza io direi che devi puntare a 60 70 k almeno.

se vuoi un consiglio, se vuoi intraprendere questa strada spostati su Milano.
ma devi essere consapevole che per questi 5 10 anni dovrai fare molti sacrifici, non tutti riescono.
Io non ero ancora pronto ad uscire, ma è arrivata questa proposta, non ho fatto colloqui ne cercato nulla, mi hanno dato ottime prospettive di crescita e quindi ho fatto questa scelta.
Non me ne pento perché veramente non ti rendi conto di come la consulenza/revisione ti prosciughi lettaralmente, però i frutti si raccolgono
Frank22
Matricola
Matricola
Messaggi: 4
Iscritto il: 18/05/2019, 22:13

Re: Entrare nelle Big four, consigli ad un neolaureato

Messaggio da Frank22 » 18/05/2019, 22:21

SimonBru ha scritto:
12/05/2019, 19:31
Buongiorno,
sono un ragazzo di 24 anni, di Roma, laureato in Economia alla Sapienza con 110/110 e lode, da luglio 2018 a gennaio 2019 ho svolto un tirocinio curriculare presso un intermediario finanziario non bancario, a fine gennaio ho conseguito la laurea magistrale e l'azienda mi ha offerto un contratto di apprendistato che ho accettato. La mia volontà è quella di entrare in una delle Big four, o in revisione contabile o in una linea di consulenza inerente alla finanza d'azienda (da quel che ho capito e visto è più "facile" entrare subito in revisione piuttosto che consulenza). Avrei una serie di domande da porre e vi sarei grato se mi offriste la vostra opinione:

1. Da febbraio sto inviando candidature per posizioni che mi interessano, tuttavia ho ricevuto la chiamata per un colloquio solamente per una posizione. Pur avendo ricevuto subito un feedback positivo, alla fine ho rifiutato perchè il progetto lo reputavo poco formativo e non conforme ad i miei interessi (non avrei avuto a che fare con i bilanci, con processi aziendali ecc... dovevo fare controllo di gestione verificando come alcuni enti rendicontavano dei fondi pubblici). Mi chiedevo, qual è il periodo dell'anno in cui iniziano a chiamare per i colloqui? 1 contatto in 3 mesi mi sembra pochino, magari non è il periodo giusto.

2. Un profilo come il mio, secondo voi, è in linea con quello che ricercano attualmente? Mi spiego meglio, principalmente sto inviando richiesta per posizioni a Roma ( che non sono poche, per numero probabilmente è seconda solo a Milano ), tuttavia ho paura che avendo già un contratto di apprendistato siano meno propensi a contattarmi (ovviamente non accetterei uno stage, ma accetterei un ulteriore apprendistato). Secondo voi avere già un lavoro con contratto di apprendista può essere un limite per una risorsa che entrerebbe come Junior?

3. Il mio progetto di carriera è il seguente: fare 2-3 anni in revisione che a detta di molti ti offre le basi indispensabili per ogni service line ( l'ho sentito da più partner delle big four, magari si riferivano a soft skills e non a competenze tecniche, non so...), proseguire altri 3-5 anni in una service line di consulenza magari in M&A o altro ( che comunque ho visto che tra i requisiti richiedono almeno 2-3 anni di esperienza in revisione ), ed infine andare in un'altra azienda. A livello retributivo, dopo questo percorso, il mio target è di circa 40k. Secondo voi è un percorso credibile oppure ci sono cose che non ho considerato ed avete altri consigli?

Grazie a tutti




Ciao sono più o meno nella tua stessa situazione. Laureato nel dicembre 2018, attualmente lavoro in uno studio professionale. Da fine aprile ho iniziato ad inviare ci alle Big Four soprattutto per le posizioni aperte nel campo della revisione. Al momento non ho ricevuto ancora nessuna chiamata. Tra l’altro sono stato anche ad un evento sul lavoro per i neolaureati a Napoli e ho avuto modo di parlare con una manager di Deloitte, che mi ha consigliato di candidarmi per le posizioni aperte nell’audit dicendomi che loro assumono da ottobre in questo campo. Voglio rimanere in contatto per eventuali novità?
LanceVance
Matricola
Matricola
Messaggi: 14
Iscritto il: 17/12/2017, 0:48

Re: Entrare nelle Big four, consigli ad un neolaureato

Messaggio da LanceVance » 21/05/2019, 14:56

SimonBru ha scritto:
12/05/2019, 19:31
Buongiorno,
sono un ragazzo di 24 anni, di Roma, laureato in Economia alla Sapienza con 110/110 e lode, da luglio 2018 a gennaio 2019 ho svolto un tirocinio curriculare presso un intermediario finanziario non bancario, a fine gennaio ho conseguito la laurea magistrale e l'azienda mi ha offerto un contratto di apprendistato che ho accettato. La mia volontà è quella di entrare in una delle Big four, o in revisione contabile o in una linea di consulenza inerente alla finanza d'azienda (da quel che ho capito e visto è più "facile" entrare subito in revisione piuttosto che consulenza). Avrei una serie di domande da porre e vi sarei grato se mi offriste la vostra opinione:

1. Da febbraio sto inviando candidature per posizioni che mi interessano, tuttavia ho ricevuto la chiamata per un colloquio solamente per una posizione. Pur avendo ricevuto subito un feedback positivo, alla fine ho rifiutato perchè il progetto lo reputavo poco formativo e non conforme ad i miei interessi (non avrei avuto a che fare con i bilanci, con processi aziendali ecc... dovevo fare controllo di gestione verificando come alcuni enti rendicontavano dei fondi pubblici). Mi chiedevo, qual è il periodo dell'anno in cui iniziano a chiamare per i colloqui? 1 contatto in 3 mesi mi sembra pochino, magari non è il periodo giusto.

Non credo si possano fare grandi pianificazione sui periodi dell'anno in cui è più facile essere presi. L'unica cosa è che i progetti di audit iniziano ad avere bisogno di maggiori risorse da ottobre ad aprile. Quindi magari nei mesi prima di settembre-ottobre è più facile che abbiano bisogno (io venni preso a luglio).

2. Un profilo come il mio, secondo voi, è in linea con quello che ricercano attualmente? Mi spiego meglio, principalmente sto inviando richiesta per posizioni a Roma ( che non sono poche, per numero probabilmente è seconda solo a Milano ), tuttavia ho paura che avendo già un contratto di apprendistato siano meno propensi a contattarmi (ovviamente non accetterei uno stage, ma accetterei un ulteriore apprendistato). Secondo voi avere già un lavoro con contratto di apprendista può essere un limite per una risorsa che entrerebbe come Junior?

Su questo non credo ci sia granchè di cui preoccuparsi. Quando ho cambiato società (sempre big4) venivo dall'apprendistato e mi hanno offerto l'indeterminato. Agli altri che erano neolaureati gli hanno offerto l'apprendistato. Quindi la condizione contratturale in cui sei incide al massimo su quello che ti offriranno se gli vai bene.

3. Il mio progetto di carriera è il seguente: fare 2-3 anni in revisione che a detta di molti ti offre le basi indispensabili per ogni service line ( l'ho sentito da più partner delle big four, magari si riferivano a soft skills e non a competenze tecniche, non so...), proseguire altri 3-5 anni in una service line di consulenza magari in M&A o altro ( che comunque ho visto che tra i requisiti richiedono almeno 2-3 anni di esperienza in revisione ), ed infine andare in un'altra azienda. A livello retributivo, dopo questo percorso, il mio target è di circa 40k. Secondo voi è un percorso credibile oppure ci sono cose che non ho considerato ed avete altri consigli?

Questo punto mi sorprende abbastanza. Non ho mai sentito che la revisione sia visto come "base indispensabile" per andare in consulenza. Anzi, io conosco solo una manciata di ragazzi che hanno fatto meno di un anno in revisione (tra cui io) e poi sono passati in consulenza. A riprova di ciò, dico che quando cambiai per la consulenza la nuova azienda non mi riconobbe nessuna esperienza, entrai al pari di un neolaureato (al netto dell'indeterminato perchè avevo già un contratto). Ora sono in consulenza da tre anni e non ho mai avuto un collega o un manager che veniva da anni di revisione. Poi io sono in una consulenza che si occupa di risk management per le banche, M&A è un mondo che conosco poco e magari è come dici.
Riguardo ai soldi, arrivare a 40k con 8 anni di esperienza è assolutamente possibile, anzi se sei bravo e magari un po' fortunato ci puoi arrivare anche molto prima. Comunque non credere che sia una cosa scontata e meccanica essere nella posizione di potersi rivendere a quelle cifre. Alle aziende non piace spendere soldi, e se vuoi uno stipendio più alto dovrai dimostrare di valerlo, dovrai in un certo senso "costringerli" a darti quei soldi. Conosco tante persone che sono sui 37k-40k in consulenza e stanno facendo fatica a rivendersi, perchè benchè siano bravi ed esperti, le aziende gli fanno capire che preferiscono dare 25k ad un neolaureato e formarlo internamente, oppure per loro va bene assumerli ma devono ridursi la RAL. Questo per dire che il tuo piano non è impossibile da realizzare, ma non è una cosa automatica che riesce a tutti.


Grazie a tutti
SimonBru
Matricola
Matricola
Messaggi: 3
Iscritto il: 12/05/2019, 19:14

Re: Entrare nelle Big four, consigli ad un neolaureato

Messaggio da SimonBru » 24/05/2019, 21:24

Grazie a tutti per aver risposto.
Ho da poco ricevuto una chiamato per il colloquio a Milano da parte di Deloitte, la posizione è Finance & Risk e la giornata si suddividerà in 2 parti. Mattina presentazione della società e colloqui di gruppo, pomeriggio/sera colloqui individuali.
Speriamo bene, mi preoccupa giusto il colloquio tecnico perchè ho una preparazione più contabile che di risk management, in questi giorni vedo di approfondire qualche tematica al riguardo.
Ad ogni modo, per futuri sbocchi lavorativi da quel che leggo dipende molto da esperienza ad esperienza. Puoi uscire con 70k o fare fatica a rivenderti a 35k, credo stia a me e alle mie capacità far tendere l'ago verso la parte giusta :D, ho sentito anche che molte persone hanno ricevuto da parte dei clienti delle offerte, quindi senza che mi sto a scervellare troppo sul futuro... l'importante è che non faccio sacrifici per non raccogliere nulla.
SimonBru
Matricola
Matricola
Messaggi: 3
Iscritto il: 12/05/2019, 19:14

Re: Entrare nelle Big four, consigli ad un neolaureato

Messaggio da SimonBru » 27/05/2019, 18:28

Sostenuti oggi tutti I colloqui per l'assessment in Deloitte Consulting - Finance transformation. Scrivo la mia esperienza nel caso a qualcuno possa servire in futuro. Tutto svolto a Milano in una giornata (credo che Deloitte abbia centralizzato qui il centro recruitment). Prima ora in cui viene prima presentata l'azienda ed in seguito rapida presentazione di te stesso, meta' in inglese meta' in italiano. Segue test di logica/matematica, 25 quesiti a risposta multipla in 30 minuti, difficolta' media, nulla di trascendentale. Segue test di ragionamento verbale: 7 quesiti a risposta aperta in 30 minuti. Sara' la stanchezza ma è stato il test che ha messo piu' in difficolta' tutti, soprattutto per il poco tempo, ma comunque almeno 5 su 7 si fanno. Per concludere la mattinata lavoro di gruppo: l mio gruppo è toccato "giocare" all'escape room con le carte, molto divertente :) Finito cio' pausa pranzo e si ricomincia nel pomeriggio con colloqui individuali. Alcuni con l'HR altri con I manager (non ho capito se cambiava qualcosa). Personalmente ho sostenuto il colloquio con due Manager: 2-3 domande tecniche su IFRS 9, domande riguardo la motivazione nel lavorare in Deloitte, spiegazione delle attivita' in cui si verra' coinvolti, Un Business case per vedere il ragionamento (a me hanno chiesto quante persone entrano nella metro di Milano).
Dicono che rilasciano feedback sia positivo che negativo a distanza di una o due settimane, attendo e speriamo bene :)
Rispondi